INCIDENTE FERROVIARIO TRENORD SULLA LINEA CREMONA-MILANO

treno-pioltello-milano-deragliato-risarcimento

Oggi 25.01.2018 ennesimo disastro ferroviario che colpisce il nostro paese. Le prime notizie riferiscono del deragliamento del treno delle ferrovie Trenord, tra ipotesi: binario rotto o cedimento infrastrutturale del massetto sotto la rotaia?

Il regionale n. 10452 partiva da Cremona direzione Milano Porta Garibaldi e trasportava centinaia di persone per la maggior parte pendolari. Il convoglio era composto da un locomotore che spingeva quattro vetture e proprio nella terza vettura che è avuto il maggior numero di feriti. Nello schianto del treno accartocciatosi su un palo hanno perso la vita almeno 3 persone e il numero dei feriti è aumentato a dismisura, in tantissimi in codice rosso ricoverati nelle strutture ospedaliere limitrofe, ancora una volta sono i viaggiatori a farne le spese. Ma a quale prezzo?

Le prime testimonianze sono agghiaccianti: “il treno stava andando a piena velocità, abbiamo sentito un po’ ballare il vagone. Poi il rumore della frenata, le scintille e la puzza di fumo”. “Uno spavento tremendo, da far fermare il cuore”. “Poco prima di Pioltello il treno ha iniziato a tremare e abbiamo capito che stava succedendo qualcosa” “Il treno era pieno perché a Treviglio sono salite molte persone. Il convoglio ha tremato per 3-4 minuti poi abbiamo sentito una botta e una vettura si è staccata”. Continua a leggere “INCIDENTE FERROVIARIO TRENORD SULLA LINEA CREMONA-MILANO”

Annunci

INCENDIO SUL TRENO ITALO 9984 NAPOLI-VENEZIA

 

risarcimento-Italo

Il giorno 07.06.2017 verso le ore 10:00 il treno Italo 9984 partito da Napoli alle ore 8:50 e diretto a Venezia si è arrestato improvvisamente rimanendo bloccato per oltre 7 ore nei pressi di Anagni per un principio di incendio che ha causato un’avaria al motore del treno – ostruendo la linea dell’alta velocità.

A bordo in molti tra i 400 passeggeri sono stati coinvolti anche dai fumi tossici e dai disagi dovuti al caldo soffocante e sono stati soccorsi dall’unità di crisi e da un’eliambulanza con il personale del 118 che ha trasportato a Roma al Bambino Gesù un bambino di tre anni, mentre un neonato, per precauzione, è stato trasferito all’ospedale di Anagni.

La motrice che era arrivata ad Anagni per trainare ”Italo” non è stata in grado di farlo per diverse ore, costringendo i passeggeri a stazionare a lungo fuori dal treno in aperta campagna in atetsa di poter riprendere la via verso la loro destinazione.

Si apre ora la pagina dei risarcimenti dei danni da richiedersi per ottenere da parte di Italo il dovuto ristoro per il gravissimo disservizio subito Continua a leggere “INCENDIO SUL TRENO ITALO 9984 NAPOLI-VENEZIA”